Un pò di storia con il LIDAR

LIDAR è un acronimo che sta per Laser Imaging Detection and Ranging. In pratica è una tecnica di telerilevamento che permette di determinare la distanza di un oggetto o di una superficie utilizzando un impulso laser. L’apparecchiatura può essere aviotrasportata e coprire estese porzioni di territorio.

Elaborando i dati delle riprese aeree effettuate con tecnica LIDAR si è scoperto che mediante un opportuno filtraggio è possibile eliminare l’effetto di mascheramento indotto dalla vegetazione o da ricoperture superficiali del terreno.

Cosa significa? La foto che vi mostro chiarisce istantaneamente la portata di questa tecnologia.

“Lidar imagery demonstrating canopy penetration in open woodland in Savernake Forest. The left-hand image shows the first return of the lidar pulse that effectively shows the tops of the trees similar to a traditional aerial photograph; the right-hand image shows the filtered data processed to remove the vegetation, which reveals the presence of an Iron Age enclosure. © Historic England; Source Cambridge University Unit for Landscape Modelling March 2006.”

Si tratta della stessa area!

L’immagine di sinistra, con caratteristiche non troppo differenti da una foto aerea, mostra un bosco. Quella di destra, nel quale la vegetazione è stata rimossa elettronicamente, compaiono strane forme: dei sentieri, delle tracce di scorrimento idrico, ed un abitato dell’Età del Ferro, finora assolutamente invisibile.

Eliminando la vegetazione si vedono cose insospettabili che vi stanno al di sotto.

Un altro esempio: un forte romano in Britannia.

An image of the Roman fort at Newton Kyme showing as a slight earthwork on lidar imagery supplied by the Environment Agency and used with their permission. © Environment Agency copyright 2008. All rights reserved.
Foto aerea a colori dello stesso sito

Fonti:

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *