MISSIONE IN ATTICA

… “Non possiamo fare nulla per loro?”.

“No, non passiamo fare nulla. Erano di guardia proprio contro queste azioni del nemico, e si sono fatti sorprendere come degli idioti. Ed è abbastanza strano, perché queste azioni erano il loro pane quotidiano!

Se cercassimo di aiutarli faremmo la loro stessa fine, mentre invece è importante che riusciamo a trasmettere le nostre notizie… non so se hai capito, ma abbiamo messo le mani su qualcosa di veramente molto grave”.

Non che avessi capito completamente, ma gli accennai che saremmo andati avanti più tardi con il nostro discorso.

Quando si formarono all’orizzonte i primi chiarori i due centurioni si salutarono, e Secondo Marcello, con il fabbro Igino ed un altro legionario allungarono il passo con rinnovato vigore, tanto che dopo pochi attimi li perdemmo di vista “ …

Missione-in-Attica_webAnno 47 a.C.  Mentre la Repubblica di Roma sta cercando di uscire dalle guerre civili tra Cesare e Pompeo, il giovane agrimensore Quintilio è impegnato con un reparto di genieri dell’esercito nella sistemazione di strade e di fossi per i lavori di miglioramento fondiario nei terreni agricoli di Eporedia.

Fortunatamente a toglierlo dalla noia provvedono alcuni alti ufficiali della fazione cesariana che lo coinvolgono in una insolita indagine che ha lo scopo di far luce sull’improvviso e sospetto arricchimento di origine sconosciuta di alcuni generali di stanza nella Provincia di Macedonia.

L’indagine si concentra su antiche miniere abbandonate da secoli in Attica, e si vocifera di un tesoro abbandonato da Filippo II, il padre di Alessandro.

È della partita anche il liberto Hicesius, un letterato esperto in calcoli matematici.

La trasferta a Thessalonica porterà Quintilio a fare incandescenti incontri nelle famiglie degli ufficiali romani di stanza nella provincia macedone.

Sono anni difficili: guerre civili e tradimenti, corruzione dilagante, ufficiali assetati di denaro e di gloria, intrighi politici, rendono complicata la vita all’agrimensore che dovrà dare il massimo per cercare la soluzione della sua intricata indagine.

Nel frattempo a Roma il partito degli ottimati, contrari a Cesare, è stato danneggiato da una deposizione resa da Quintilio ai magistrati mesi prima, ed alcuni di loro, nascosti nell’ombra, vorrebbero pareggiare i conti.


 

Disponibile su Amazon.it

in formato e-book o cartaceo

 


Vuoi leggere l’anteprima del romanzo?


 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Ti piace questa pagina?